........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

IntesaSanpaolo: solo NEWS n° 2 #adessonewsitalia


Citi: ecco le banche europee con un rendimento da dividendo più buyback di oltre il 10% nel 2023
di Francesca Gerosa

L’upgrade delle stime del consenso sugli utili per azione delle banche Ue ha subito un’ulteriore accelerazione a novembre con gli eps 2023 ora a +12% da inizio anno. Tra le top picks di Citi c’è anche Intesa Sanpaolo

https://www.milanofinanza.it/news/c…ck-di-oltre-il-10-nel-2023-202211291041319161

Gli stralci:

Eps 2023 ora a +12% da inizio anno

La performance dei prezzi delle azioni delle banche europee rimane forte, con il settore che ha segnato un +9% nell’ultimo mese. Coombs consiglia di sovrappesare (overweight) in portafoglio le banche europee e le sue top pick sono Bbva, Intesa Sanpaolo, Lloyds. Le banche meno preferite sono: Abn Amro, Sabadell, Seb.

L’upgrade delle stime del consenso sugli utili per azione ha subito un’ulteriore accelerazione a novembre, dopo i risultati del terzo trimestre 2022, con gli eps 2023 ora a +12% da inizio anno, il secondo miglior aggiornamento annuale degli eps dalla Crisi finanziaria globale del 2008. Questo ha anche riportato il Rote del settore a un più sano 11-12% rispetto alle previsioni di Citi, ma le banche scambiano ancora solo a un multiplo prezzo/ book value tangibile di 0,86 volte.

…………….

Le banche che nel 2023 offriranno un rendimento da dividendo più buyback di oltre il 10%

Quanto al ritorno del capitale resta intatto. Santander e Ing continuano a riacquistare azioni, mentre Bnp Paribas inizierà il suo programma di riacquisto non appena si concluderà l’operazione BancWest. Tutto ciò dovrebbe continuare a sostenere l’indice euro Stoxx Banks. L’esperto di Citi si aspetta ulteriori annunci con i risultati dell’esercizio 2022, tanto che vede ancora un rendimento del capitale per il 2023 del 10% (6,7% per l’esercizio, 3,3% per i buyback) e oltre in alcuni casi. I rendimenti più elevati attesi sono quelli di Lloyds, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Royal Bank of Scotland Group, Bnp Paribas, Ing.

In conclusione, “suggeriamo agli investitori di posizionarsi su banche”, afferma Coombs, “che siano campioni nazionali, con rendimenti elevati e generazione organica di capitale, esposte all’aumento dei tassi, posizionate in modo difensivo per un eventuale deterioramento della qualità del credito, che offrono un significativo potenziale di rendimento del capitale, inclusi i buyback, scambiate a sconto rispetto ai più vicini competitor e/o rispetto alla loro storia di lungo periodo”.

Intesa Sanpaolo è tra queste. “Prevediamo che la redditività della banca beneficerà dell’aumento dei tassi di interesse e delle azioni del management in materia di efficienza e de-risking, nonché della diversificazione degli asset, nonostante un contesto macro difficile”, ha precisato Coombs, aspettandosi anche un aumento del 20% anno su anno del margine operativo lordo dopo gli accantonamenti nel 2023, soprattutto grazie all’aumento del margine di interesse e all’attenzione all’efficienza per mitigare l’impatto dell’inflazione e degli investimenti IT. “Le nostre stime sono superiori a quelle del consenso su Intesa Sanpaolo che sta proseguendo nella strategia di de-risking con un rapporto Npl netto pari a circa l’1,2%, vicino all’obiettivo dello 0,8%, e ha ridotto il suo stock di Npl di circa 3,9 miliardi di euro nell’ultimo anno. Nonostante il deterioramento macroeconomico faccia aumentare il costo del rischio, l’impatto sarebbe più limitato rispetto al passato grazie al de-risking. Prevediamo che il ritorno di capitale sarà guidato dal trend della redditività e della generazione di capitale: Intesa prevede un utile netto di oltre 4 miliardi di euro nel 2023, dato anche il forte de-risking in Russia. La banca ha annunciato un acconto sul dividendo di 1,4 miliardi di euro da pagare a novembre, circa il 30% in più rispetto al livello minimo indicato in estate, indicando anche il deterioramento macro come la ragione principale per ritardare il buyback già approvato di 1,7 miliardi di euro per il 2023”.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.finanzaonline.com/forum/mercato-italiano/1841023-intesasanpaolo-solo-news-n-2-a-168.html?s=e38c8dc621a282bff5a5695e7064d9f0”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.