........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Philips, taglio immediato di quattromila dipendenti nel mondo #adessonewsitalia

Un taglio di quattromila posti di lavoro. Il colosso olandese Philips, uno dei più grandi produttori globali di tecnologia per la sanità, ha annunciato che ridurrà la sua forza lavoro a livello globale di circa quattromila persone dopo aver registrato una perdita netta di 1,3 miliardi di euro, già comunicata alla comunità finanziaria nelle scorse settimane, nel terzo trimestre dell’anno, principalmente a causa di un addebito per un grosso richiamo di macchine per la respirazione dell’apnea notturna difettose. Le macchine erano utilizzate anche in Italia e proprio da Torino era partita una class action contro la multinazionale.
Il taglio dei dipendenti costerà 300 milioni di euro si legge nella nota , e la riorganizzazione dovrebbe generare un risparmio annuo di 300 milioni di euro. Nello stesso trimestre del 2021 il gruppo aveva registrato un utile netto di 3 miliardi di euro, dovuto principalmente alla cessione, avvenuta a marzo, del business degli elettrodomestici.
Roy Jakobs, ceo di PhilipsRoy Jakobs, ceo di PhilipsCommentando l’operazione, il neo presidente e ceo Roy Jakobs, che ha preso il posto di Frans van Houten — in carica dal 15 ottobre — riconosce come «negli ultimi anni non siamo stati all’altezza delle aspettative degli stakeholder» e annuncia «la decisione difficile, ma necessaria, di ridurre immediatamente la nostra forza lavoro di circa 4.000 ruoli a livello globale, cosa che non prendiamo alla leggera e attueremo nel rispetto dei colleghi coinvolti».
La Borsa ha accolto con una flessione ma senza strappi (il titolo perde l’1,2% a 13,1 euro ad Amsterdam) l’annuncio della ristrutturazione, avviata nell’ immediato, e la trimestrale. Nella nota rilasciata dall’azienda si legge ancora che «Philips continuerà a migliorare le sue operazioni di fornitura, investire nella qualità, semplificare il modo di lavorare e rimuovere la complessità organizzativa, il che dovrebbe comportare ulteriori ristrutturazioni e costi associati nel 2023».

I conti e le motivazioni

Con sede nei Paesi Bassi, Philips è uno dei leader globali nella diagnostica per immagini, nella terapia guidata da immagini, nel monitoraggio dei pazienti e nell’informatica sanitaria. Philips ha generato nel 2021 un fatturato di 17,2 miliardi di euro e impiega circa 78.000 dipendenti con vendite e servizi in più di cento Paesi.
Nel 2022 la performance del gruppo è stata influenzata dalle sfide operative e di approvvigionamento, dalle pressioni inflazionistiche, dall’emergenza Covid che è continuata in Cina e dalla guerra Russia-Ucraina, portando i ricavi del terzo trimestre a 4,3 miliardi, in calo del 5%, mentre i nuovi ordini, sempre su base comparabile, sono scesi del 6% contro la crescita del 47% registrata nel terzo trimestre 2021.
Il margine operativo lordo rettificato si è quindi più che dimezzato a 209 milioni (pari al 4,8% di ricavi) in confronto ai 512 milioni (il 12,3% dei ricavi) dello stesso periodo dell’anno scorso. Il flusso di cassa operativo è stato negativo per 180 milioni mentre era positivo per 256 milioni nel trimestre 2021.
«La mia priorità immediata è quindi quella di migliorare l’execution in modo da poter iniziare a ricostruire la fiducia dei pazienti, dei consumatori e dei clienti, nonché degli azionisti e degli altri stakeholder — ha detto Jakobs —. Lo faremo innanzitutto rafforzando ulteriormente la nostra gestione della sicurezza e della qualità dei pazienti e affrontando le varie sfaccettature del richiamo di Philips Respironics». Il riferimento è appunto al ritiro delle apparecchiature per l’apnea. Tra le altre operazioni annunciate, Philips sta implementando le prestazioni e la produttività nella catena di approvvigionamento (come nel dual sourcing, nel consolidamento dei fornitori, razionalizzazione dell’impronta del magazzino), nella ricerca e sviluppo (ad esempio spostando l’attenzione su un minor numero di progetti ad alto impatto nella pipeline di innovazione).

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.corriere.it/economia/aziende/22_ottobre_24/philips-taglio-immediato-quattromila-dipendenti-mondo-e53bd158-5377-11ed-a67a-b07760455bf9.shtml”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

>

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.