........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Europa, Titoli di Stato poco mossi. Banche centrali confermano stretta #adessonewsitalia


(Teleborsa) – I rendimenti dei Titoli di Stato del Vecchio Continente sono poco mossi in apertura di seduta, nonostante le molteplici incertezze riguardanti l’operato delle maggiori banche centrali. I rendimenti dei gilt britannici a 10 anni (mentre la Bank of England si avvia a terminare l’intervento di emergenza sul mercato obbligazionario) sono in calo di 2 punti percentuali al 4,40%, i rendimenti dei BTP italiani salgono di 2 punti base al 4,74%, mentre quelli del Bund tedeschi sono piatti a 2,31%. Di conseguenza, lo spread tra Italia e Germania è poco mosso a quota 243 punti base.

Sul fronte della Banca centrale europea, ieri sono arrivate indicazioni sul “quantitative tightening”, ovvero il ritiro degli acquisti di bond che condurrà alla riduzione del portafoglio di titoli della banca centrale. La discussione è iniziata e proseguirà, ha detto la presidente Christine Lagarde, sottolineando però che nella situazione attuale il rialzo dei tassi resta lo strumento migliore.

{ _waitFor(“cookielaw_1_accepted”, () => { const d = document.createElement(“div”); d.setAttribute(“id”, “adv_Inread”); here.insertAdjacentElement(“afterEnd”,d); googletag.cmd.push(function() { const slotInread = googletag.defineSlot(“/38681514,22676347843/”+impostazioni_testata.testata_dfp+”/”+impostazioni_testata.sezione_dfp+”/Inread”,[[2,1],[300,250]],”adv_Inread”).addService(googletag.pubads()); googletag.display(slotInread.getSlotId().getDomId()); _trigger(“inread.dfp.afterDisplay”, slotInread); }); }); // OUTBRAIN creation _waitFor(“cookielaw_5_denied”, () => { (function(c,div){ // setto il div e lo inserisco nel DOM div.classList.add(“OUTBRAIN”); div.setAttribute(“data-src”,”https%3A%2F%2Fwww.ilmessaggero.it%2Feconomia%2Fnews%2Feuropa_titoli_di_stato_poco_mossi_banche_centrali_confermano_stretta-6986703.html”); div.setAttribute(“data-widget-id”,”AR_10″); c.insertAdjacentElement(“beforeBegin”,div); // carico lo script loadScript(“//widgets.outbrain.com/outbrain.js”, function(){OBR.extern.researchWidget();}); })(here,document.createElement(“div”)) }); })(document.currentScript); ]]>

Da Lagarde, in occasione di un evento dell’Institute of International Finance, è anche arrivato un appello a “collaborare” tra banche centrali. “Dobbiamo cooperare fra di noi, banchieri centrali, per capire quali saranno le ricadute, quali le ripercussioni, che impatto abbiamo gli uni sugli altri equali ramificazioni ci saranno”, perché “i mercati finanziari sono molto integrati e perché le rispettive politiche monetarie hanno impatto su altri Paesi nel mondo”.

Il messaggio è probabilmente rivolto al presidente della FED Jerome Powell, con la Banca centrale americana che è più determinata che mai a fermare un’inflazione “a livelli inaccettabili”. La corsa dei tassi USA rischia però di travolgere le altre banche centrali costrette a seguire il passo.

Dai verbali dell’ultimo meeting della FED è emerso che i banchieri centrale statunitensi sono determinati a mantenere una posizione restrittiva per tutto il tempo necessario. Una volta che il tasso ufficiale avrà raggiunto un livello sufficientemente restrittivo, “sarebbe probabilmente opportuno mantenerlo per qualche tempo fino a quando non ci saranno prove convincenti che l’inflazione sarebbe tornata all’obiettivo del 2%”, si legge nei documenti.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.ilmessaggero.it/economia/news/europa_titoli_di_stato_poco_mossi_banche_centrali_confermano_stretta-6986703.html”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.