........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Borse, l’Europa prende fiato dopo il rally. Tesla non raggiunge le stime sui ricavi #adessonewsitalia

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – A Wall Street il Dow Jones chiude in calo dello 0,32% a 30.425,26 punti. L’S&P 500 ha chiuso in flessione dello 0,62% a 3.696,95 punti mentre il Nasdaq ha perso lo 0,85% a 10.680,51 punti. Nel Vecchio Continente, invece, torna l’incertezza sulle Borse europee che chiudono deboli una seduta in cui hanno cambiato rotta più volte. Si riaffaccia la volatilità che accompagna le preoccupazioni per inflazione e recessione, seppur calmierate dal buon andamento delle trimestrali americane, come quella di Netflix. In aumento i rendimenti dell’obbligazionario sia in Europa che negli Usa (al top da 14 anni), dollaro in risalita e prezzi del gas in saliscendi. Non aiuta il dato britannico sui prezzi, saliti del 10,1% annuo in settembre, tornando ai massimi da 40 anni toccati a luglio. Falliscono quindi il quinto rialzo consecutivo il FTSE MIB di Milano, il CAC 40 di Parigi, il DAX 40 di Francoforte, l’IBEX 35 di Madrid, l’AEX di Amsterdam e il FT-SE 100 di Londra. .

Wall Street debole con Treasury in rialzo, vola Netflix

Contrastata Wall Street, con i Treasury in rialzo e sui massimi da 14 anni, dopo il dato che ha mostrato un calo dell’8,1% dell’avvio di nuovi cantieri, un segnale di rallentamento dell’economia. Vola il titolo di Netflix (+11,5%) dopo la trimestrale superiore alle attese. La piattaforma di streaming ha registrato un utile per azione di 3,10 dollari nel terzo trimestre, contro i 2,13 dollari attesi dagli esperti, su ricavi di 7,93 miliardi, contro i 7,837 miliardi del consensus. La piattaforma, soprattutto, ha registrato 2,41 milioni di nuovi abbonati netti, più del doppio rispetto al milione previsto dalla stessa società nel trimestre precedente e dell’1,09 milioni delle stime di StreetAccount. Nei due trimestri precedenti, Netflix aveva registrato un calo degli abbonamenti.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib

Loading…

A Milano tornano gli acquisti su Tenaris e Leonardo

Sull’azionario milanese riprendono a salire i titoli energetici, con l’aumento del prezzo del greggio.Tenaris è stata la migliore, bene anche Eni e Saipem. In testa anche Leonardo – Finmeccanica e tra i finanziari Banca Mediolanum e Generali. Banche in ordine sparso. In coda invece le utility e i farmaceutici, ben intonati nella seduta delle vigilia. Si calma la speculazione su Telecom Italia dopo che Reuters ha riportato che Cvc al momento non avrebbe piani concreti per lanciare un’offerta in questa fase. Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, inoltre, il prossimo cda del 26 ottobre dovrebbe deliberare l’allungamento della scadenza del memorandum of understanding per la cessione di NetCo a Open Fiber fino a febbraio 2023 e valutare se mantenere l’esclusività sulle trattative con Cdp e gli altri sottoscrittori del memorandum o piuttosto negoziare anche con altre controparti. Nel settore tech, Stmicroelectronics chiude piatta, scissa tra le nuove voci su una riduzione della produzione di iPhone da parte di Apple e i conti migliori delle attese della rivale Asml (+8,15% ad Amsterdam).

Mps scende sotto quota 2 euro, poi recupera

Deboli le azioni Banca Mps, così come i diritti dell’aumento di capitale da 2,5 miliardi, dopo il tentato recupero della vigilia. Il titolo della banca senese è sceso nel corso della seduta fino a un minimo a 1,997 euro, sotto quota 2 euro, per poi recuperare e chiudere poco sopra. La soglia dei 2 euro è il livello sotto il quale diventa più conveniente acquistare le azioni sul mercato anziché sottoscrivere quelle in aumento di capitale ed è il livello osservato speciale dalle banche del consorzio di garanzia. I 2 euro sono infatti il prezzo di sottoscrizione di 374 nuove azioni ordinarie ogni 3 diritti assegnati in aumento, che prevede l’emissione di 1,25 miliardi di azioni. I diritti di opzione potranno essere negoziati fino al 25 ottobre ed esercitati fino al 31 del mese.

Scopri di piùScopri di più

Andamento dello spread Btp / Bund

Loading…

Spread in calo, rendimento decennale in rialzo

Chiusura in calo per lo spread tra BTp e Bund in un contesto di generale rialzo per i titoli di Stato della zona euro. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005494239) e il pari scadenza tedesco ha terminato la seduta a 239 punti base, in flessione di due punti base rispetto al closing della vigilia. Sale, invece, il rendimento del BTp decennale benchmark che ha segnato un’ultima posizione al 4,75% dal 4,68% della vigilia.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.ilsole24ore.com/art/borse-asiatiche-contrastate-futures-rialzo-AEc6tg9B”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.